Senio Firmati

Siena, 09/01/1979


Si avvicina alla batteria prima da autodidatta, poi sotto la guida di Marco Gammarota e Gianni Cerone, frequentando “L’Accademia dei Varii” ed il laboratorio “Music Ensemble”, dove studia anche percussioni con Antonio Gentile. Inizia presto a lavorare con band e generi musicali anche molto distanti fra loro, partendo dal Metal degli “Inside”, fino alla formativa palestra delle orchestre. Degno di nota è il progetto “Belzebap”, band 70’s oriented; due demo realizzati ed un singolo che, purtroppo, non vedrà mai la luce. Il gruppo, capitanato da Marco Giacchi (Megasushi), vince le selezione regionali di Arezzo Wave e numerosi concorsi di settore (“Dateci Spazio”) ed in pochi anni si esibisce dal vivo -alternando cover e pezzi propri- con grande frequenza. Dopo la fallimentare esperienza “RiSuono”, le strade dei vari componenti si dividono. Nel 1999 inizia la sua collaborazione con la cover band “Ottocoperti” (Oltre 300 date in archivio) ed intraprende il suo primo tour italiano con la Reggae band “Teacher Mike & The Ruff Selectors”. Nel 2001 inizia a lavorare con il chitarrista Gianluca Galli (Mantra, Time Machine), nella stesura e realizzazione del suo secondo album solista, alla presenza di ospiti come Patrick Rondat (Elegy) e Dwayne Thomas (Zucchero). Diventa orgoglioso endorser per i marchi UFIP e Vic Firth, collaborazione che continua ancora oggi. Allo stesso tempo, entra stabilmente nella line-up dei Mantra, con cui registra due album: Hard Times (2003) ed Hate Box (2006, Top Album su numerose riviste e webzine), collaborando con artisti di primo piano della scena Metal come Morby (Domine) e Tommy Massara (Extrema). Con i Mantra si esibisce al Gods of Metal (2003), assieme a Motorhead, Angra, Saxon, Queensryche e Withesnake. Intraprende anche due tour italiani di supporto agli svedesi Europe (2005 & 2007). Vanta due inviti e conseguenti partecipazioni alla “Città Aromatica”, assieme a Mauro Pagani ed artisti italiani di primissimo livello (G.Nannini, P.Pelù, PFM). Continua i suoi studi con Luca Capitani (Steve Vai, Nada), batterista e session man di indiscutibile valore e carisma, e nel 2006 diventa insegnante abilitato per Lizard prima, e Scuderie Capitani poi, riuscendo nel 2007 a dare vita alla sede senese di Scuderie. Nel 2008, forma i Terrarossa ed insieme, iniziano a collaborare con il talentuoso Emanuele Dabbono, terzo classificato al programma RAI “X-Factor”, registrando con lo stesso un EP. Batterista di matrice spiccatamente Rock, si ispira a musicisti come Mike Portnoy, Nicko Mc Brain, Tommy Lee, Dean Castronovo, John Bonham, Terry Bozzio, Dave Weckl, riuscendo tuttavia a mantenere uno stile versatile e personale.